Una nuvola di polvere...un grido di morte...arriva Sartana


G iuliano Carnimeo con lo pseudo preferito di Anthony Ascott firma questo discreto western nazionale, girandolo in esterni nei pressi di Madrid e in interni a Roma. Con Gianni Garko ha dato vita al personaggio di Sartana, un pistolero infallibile e a metà strada tra la legge e una sua particolare interpretazione della medesima. Qui deve recuperare un bottino di 500 mila dollari in oro e possibilmente distruggere una ventina di milioni di banconote false. Per raggiungere l'obbiettivo deve prima far evadere da un penitenziario Grande Full, l'uomo che secondo lo sceriffo Manassas è l'autore del crimine oltre ad aver ammazzato suo fratello e un uomo della banda del messicano Monk. Riesce con una movimentata fuga a far evadere Grande Full e a farlo rifugiare a Sonora, mentre lui a Mansfield inizia ad indagare sul fatto, ascoltando le varie versioni dei personaggi implicati. Ben presto scopre che lo sceriffo Manassas Jim e i suoi uomini vogliono mettere le mani sull'oro mentre Monk, un balordo bandito-generale messicano, vuole impossessarsi del denaro falso per finanziare la sua "revoluciòn". Dal canto suo la bella e perfida vedova Manassas, cognata dello sceriffo e proprietaria di un saloon, gioca le sue carte sfruttando tutto il suo fascino femminile per i suoi intrighi e tradimenti. Grazie al vecchio Plonplon, che gli fornisce oltre alla pista giusta da seguire anche un simpatico totem meccanico, Alfie, dal contenuto micidiale, Sartana arriva alla resa dei conti con i vari contendenti, eliminando facilmente lo sceriffo e i suoi accoliti e trovando maggiore resistenza nel coriaceo Monk che vanta una banda numerosa ed agguerrita. Per questi Sartana ha in serbo il suo organo "truccato" col quale li attende in città piazzandosi nella main-street per un concerto "pirotecnico" in grande stile. Al loro arrivo dalle canne cessa di uscire la musica sostituita da pallottole e granate. Per Monk non c'è scampo e scoperto il luogo dove l'oro è stato nascosto, Sartana è pronto per misurarsi, colt alla mano, con Grande Full che ha appena eliminato la vedova Belle che, perfida e traditrice, aveva tentato di estrarre la sua Derringer dalla giarrettiera. Ovviamente è facile prevedere chi sarà il più veloce tra i due e si papperà il malloppo.
Ottimo come sempre Gianni Garko e i fan della bella spagnola Nieves Navarro, qui col solito nome d'arte di Susan Scott, potranno lustrarsi gli occhi, con il sottoscritto da sempre in prima fila.
Una nuvola di polvere...un grido di morte...arriva Sartana
Italia, Spagna 1970
Regia: Giuliano Carnimeo
Musiche Bruno Nicolai
con
Gianni Garko: Sartana
Susan Scott: Belle
Piero Lulli: Grande Full
Massimo Serato: Manassas Jim
Francisco Brana: Sam Puttman, "occhio"
Bruno Corazzari: il polacco
José Jaspe: Monk
Fernando Bilbao: scagnozzo di Monk
Franco Pesce: Plonplon
Luigi Induini Radici: Sceriffo
Renato Baldini: Nobody
Giuseppe Castellano: Direttore del penitenziario
Dan van Hausen: Aiuto sceriffo
Sal Borgese: Killer traditore
Lino Colletta: guardiano Sancho
Mara Krupp: Donna dell'hotel

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla