La Pantera Rosa colpisce ancora


L a Pantera Rosa, il più grande diamante del mondo, così chiamato perchè se guardato da vicino, a causa del suo particolare taglio sembra riflettere la figura rosa del felino, è stato rubato nel museo del Lugasch eludendo tutti i più sofisticati sistemi di sicurezza messi a sua protezione. Le locali autorità debbono assolutamente recuperarlo avendo tale diamante un' importante valenza religiosa oltre ad un inestimabile valore commerciale. Per questo affidano di nuovo le indagini all'Ispettore Clouseau che già una volta risolse brillantemente il caso recuperandolo dopo il primo furto subito. Questa è la seconda volta che la Pantera Rosa viene rubata ma Clouseau, per una serie infinita di incidenti, è stato retrocesso a poliziotto di quartiere e messo a presidiare le vie. Tuttavia dal Lugasch ottengono il suo pieno reintegro in servizio, coinvolgendo le più alte autorità francesi affinché Clouseau possa essere inviato nel loro paese e facendo naturalmente infuriare il suo superiore diretto, l' Ispettore Capo Charles Dreyfus che si era illuso di averlo sistemato una volta per sempre. Clouseau è la fonte principale di tutte le sue disgrazie e lui "odia ogni molecola del suo corpiciattolo" al punto da volerlo morto. L'inizio delle indagini è tra i più maldestri ed esilaranti del suo repertorio, tuttavia Clouseau con la solita verve e goffaggine riesce a venire a capo della faccenda, seguendo le orme lasciate dal ladro, un guanto con la P di Phantom, ovvero il ladro internazionale che risponde al nome di Sir Charles Lytton. Il diamante viene recuperato e casualmente sventato un secondo tentativo di appropriarsene da parte di un funzionario corrotto della polizia di quel paese. Clouseau viene premiato e promosso al ruolo di Ispettore Capo. Dreyfus rosica e il pubblico ride all'ennesimo tentativo di aggressione del fido cameriere giapponese Cato prima dei titoli di coda. Lui non sa mai quand'è il momento di agire. Ma fa parte dell'addestramento ordinatogli da Clouseau per restare sempre allenato e pronto contro ogni evenienza.
The Return of the Pink Panther
UK 1975
Regia: Blake Edwards
Musiche  Henry Mancini
con
Peter Sellers: Ispettore Jacques Clouseau
Christopher Plummer: Sir Charles Lytton
Catherine Schell: Lady Claudine Lytton
Herbert Lom: Ispettore Capo Charles Dreyfus
Burt Kwouk: Cato
John Bluthal: mendicante cieco
Peter Arne: Colonnello Sharky
Peter Jeffrey: Generale Wadafi
Graham Stark: Pepi
David Lodge: Mac
André Maranne: Sergente François Chevalier
Victor Spinetti: Portinaio dell'hotel a Gstaad
Mike Gray: Fattorino
Grégoire Aslan: Capo della polizia Lundallah
Eric Pohlmann: Il ciccione
Herb Tanney: Capo della polizia di Nizza

Commenti

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Zambo, il dominatore della foresta

La Pica sul Pacifico

Lo straniero della valle oscura - The Dark Valley

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)