L'arma della gloria


T om Early fa ritorno al suo ranch dopo aver cercato fortuna in giro ma a casa trova l'ostilità del figlio e sua moglie sepolta in una vicina tomba. Per lei era andato in cerca di ricchezze e le avrebbe voluto portare il mondo nelle sue braccia. Ma oltre ad aver vinto qualche ricca mano di poker, si era tirato dietro la fama di pistolero infallibile e tutta una serie di sfide da parte di balordi finiti sotto terra a causa sua. Da quella di pistolero si era fatta strada anche quella di baro e per questo oggi è mal visto nel suo paese e deve anche riallacciare un rapporto compromesso col figlio che lo accusa di aver lasciato morire sua madre, anche se per sua stessa ammissione, la donna lo aveva sempre rassicurato sui sentimenti del padre e che sarebbe sicuramente tornato. Al ranch c'è molto da fare e serve una donna che possa aiutarli nelle faccende domestiche. L'unica ben disposta verso Tom è la giovane Jane, commessa nell'emporio del paese che accetta di buon grado di andare a vivere da loro, scatenando le ire di Sam Wainscott, suo datore di lavoro  che aveva messo gli occhi sulla ragazza dopo esser rimasto vedovo, aumentando il malcontento della popolazione nei confronti di Tom Early. Per di più questi ha appena freddato il Biondo, un giovane pistolero desideroso di misurarsi con lui e che di fronte alla sua riluttanza aveva cercato di colpire alle spalle. Ora la cittadinanza ha paura di subire la vendetta dei compari e senza uno sceriffo e un sindaco, affidati solo alla guida di un pastore sono del tutto indifesi. Il Biondo era un uomo di Grimsell, una vecchia conoscenza di Tom, che ha radunato una enorme mandria di bovini ed essendo piuttosto dimagriti per il lungo viaggio, intende farli ingrassare in quelle terre e con il pericolo di danneggiare tutti i raccolti. Al fermo divieto della gente, Grimsell raduna altri mandriani armati e attira in un tranello un gruppo di paesani più coraggiosi, che al comando del predicatore erano piombati nel loro accampamento con l'intenzione di farli sloggiare. Presi in mezzo dal fuoco incrociato periscono in molti e lo stesso prete e il figlio di Tom vengono feriti. Il padre giunto in paese apprende della missione suicida alla quale ha partecipato pure suo figlio Tom jr. e corre sul luogo dove rinviene il giovane ferito ad una gamba e il prete moribondo. Riporta a casa il figlio e lo affida alle cure della donna per poi ripartire per fare l'unica cosa in grado di fermare la mandria. Far franare con la dinamite il costone affinché chiuda il passo al bestiame e dopo aver piazzato le cariche durante la notte, riesce nell'impresa l'indomani mattina. La mandria fugge scomposta e travolge nella sua corsa quasi tutti i mandriani. Grimsell schiumante rabbia e Gunn che ha giurato di vendicare il Biondo, precedono Tom nel suo ranch e prendono in ostaggio figlio e donna contando di chiudere i conti. Ma Tom riesce ad eludere il piano e nella colluttazione con Gunn è il figlio Tom jr. ad ammazzarlo e a rendersi conto di persona che quando è necessario, quando da quel gesto dipende la tua vita o quella di altri che ami, non è un omicidio e suo padre non è quindi un assassino come tutti gli rinfacciano. Possono così tutti e tre ricominciare una vita di lavoro e pace e mantenere la promessa fatta da Tom di completare la chiesa al pastore morente sul campo.
Gun Glory
Stati Uniti 1957
Regia: Roy Rowland

con
Stewart Granger: Tom Early
Steve Rowland: Tom Early, Jr.
Rhonda Fleming: Jane
Chill Wills: Predicatore
James Gregory: Grimsell
Jacques Aubuchon: Sam Wainscott
Arch Johnson: Gunn
William Fawcett: Martin
Carl Pitti: Joel
Lane Bradford: Ugly
Rayford Barnes: Blondie

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Il grande colpo di Surcouf

Solo per vendetta