Letti separati


H enry Tyroon è un intraprendente uomo d'affari che vanta amicizie importanti in altri che come lui disposti ad azzardare, hanno tratto beneficio in passato da sue imbeccate sfruttando occasioni propizie e vantaggiose. Ora è da loro che si presenta in cerca di aiuto per via di investimenti fallimentari in tre pozzi petroliferi risultati del tutto secchi. Per somma sfortuna sembra siano gli unici tre a non sgorgare una goccia di liquido in tutta la vallata. A lui servono un milione e mezzo di dollari per scongiurare il fallimento e come si dice gli amici si vedono nel momento del bisogno. Un centone a testa riesce a scucirlo e con trecentomila dollari si reca a New York dove conta di racimolare la differenza in virtù di un fiuto degli affari senza precedenti. Qui conosce l'avvenente Molly Thatcher, unica donna ad operare in borsa a Wall Street e per questo talmente fiera da voler essere un simbolo di emancipazione femminile. Ma non sa che il suo capo, Bullard Bear, in difficoltà finanziarie ha deciso, tra gli altri tagli di spesa, anche di licenziare l'unica donna del suo ufficio di modo da non dare clamore alla cosa visto che il sesso femminile è meno propenso a scendere in piazza e protestare come i maschi. E per rendere la cosa meno appariscente farà in modo che il suo licenziamento sia frutto dell'incapacità della donna di piazzare vecchie azioni senza alcun valore della fantomatica Universal Widget, azienda che non produce più niente da quando andò distrutta in un incendio in piena Guerra Civile. Missione Impossibile? Per niente visto che Henry si è invaghito di lei e con fare da milionario texano, spalleggiato da vecchi e danarosi amici texani come lui e ben più pittoreschi e disposti a seguirlo nelle sue speculazioni. Così dà vita a un giro vorticoso di affari tra i più strani, includendo tra essi ristoranti francesi alla moda o quadri di arte moderna acquistati in stock grazie alla collaborazione di Stanislas, un pittore  dell'avanguardia impressionista e per niente impressionabile da scrupoli. In poco tempo riesce con un sistematico compra-vendi a mettere in piedi una bolla speculativa tale da rendere una pioggia di milioni ed uscire indenne al vaglio della magistratura per il finale doverosamente rosa e coronato dal matrimonio tra i due.
Simpatica commedia sul mondo della finanza che sembra immutato nei suoi meccanismi a distanza di 50 anni. Ottimi i caratteristi che affiancano gli interpreti tra i quali brilla James Garner. Digitando nella casella "cerca" in alto a destra il suo nome, appariranno alcuni film a dimostrazione delle sue innate capacità di attore in grado di  interpretare ruoli seri e leggeri grazie ad una presenza che lo rende unico.

The Wheeler Dealers
Stati Uniti 1969
Regia: Arthur Hiller

con
James Garner: Henry Tyroon
Lee Remick: Molly Thatcher
Phil Harris: Ray Jay
Chill Wills: Jay Ray
Charles Watts: J.R.
Jim Backus: Bullard Bear
Louis Nye: Stanislas
John Astin: Hector Vanson
Pat Harrington Jr.: Buddy Zack
Patricia Crowley: Eloise Cott
Howard McNear: Mr. Wilson
Marcel Hillaire: Giuseppe il Maitre

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla