La cosa da un altro mondo


P rodotto e co-diretto da Howard Hawks che ne cura con altri anche il soggetto, è un classico della sci-fi che ha ispirato una serie di film a tema. E' il primo in assoluto su una creatura aliena extra-terrestre. Il capitano Pat Hendry viene inviato d'urgenza col suo aereo in una base polare dove opera un team di scienziati e dove sembra sia precipitato un grosso velivolo nei pressi. Con sé ha portato l'amico Ned Scott, giornalista sempre a caccia di scoop. Giunto là dalla strumentazione della base risulta una massa metallica di diverse tonnellate a circa 80 chilometri di distanza. La sorpresa è enorme allor quando ritrovato l'oggetto si accorgono che si tratta di un enorme disco volante che ha sciolto nell'impatto il ghiaccio di superficie ed è rimasto intrappolato una volta solidificatosi per la temperatura polare estrema. Si rende necessario far brillare delle mine per liberarlo col risultato però di distruggerlo completamente. Ma le soprese non sono finite perché poco più in là viene rinvenuto il corpo di un umanoide, presumibilmente il pilota o uno di essi, anch'egli intrappolato nei ghiacci. Viene estratto tutto il blocco con dentro l'alieno e viene portato alla base. E' una creatura di almeno due metri e mezzo di statura e sembra osservare con uno sguardo terribile quello che lo circonda. Ma forse è solo un impressione degli eccitati uomini messi a guardia della strana cosa. Gli ordini che arrivano via radio sono fortemente disturbati da violente perturbazioni in corso e da quel poco che si è riuscito a trasmettere, sono da salvaguardare il disco e la creatura fino all'arrivo del generale. Non sa il generale che il disco è ormai distrutto e tantomeno che la creatura di lì a poco sta per liberarsi dalla sua trappola di ghiaccio. Lui è impossibilitato a prendere un aereo e tagliato fuori dalle comunicazioni. Tocca al Capitano Hendry fronteggiare la furia della creatura che liberatasi semina morte e distruzione nella base. Da un braccio perso dall'alieno in un furioso scontro con i cani da slitta della base, risulta che la cosa è vegetale e dispone di un intelligenza superiore, secondo l'entusiasta scienziato Arthur Carrington che vorrebbe, mettersi in contatto pacificamente con lui in nome della scienza. Per lui è uno scontro del tipo uomo contro un campo di patate per spiegare agli esterrefatti e impauriti membri della base. Come non può opporsi un campo di patate al volere di un uomo, così lo stesso a breve toccherà a tutti loro di soccombere all'intelligenza di quel mostro che sembra nutrirsi di sangue animale, compreso l'uomo naturalmente. Nonostante gli ordini che arrivano frammentari di conservare la cosa e la netta opposizione del capo degli scienziati, si rende necessario il suo abbattimento. A nulla valgono i colpi di arma da fuoco e allora si ricorre ad asce da incendio e si fa un tentativo col kerosene che spruzzato addosso e incendiato costringe la creatura a tuffarsi nella neve per spegnere le fiamme ma senza riuscire nell'intento di fermarlo. Allora si ricorre ad una trappola con fili di ferro collegati alla corrente elettrica che si rivelerà efficace riducendo il mostro ad un mucchietto di polvere. Il pericolo è scampato, la tempesta si è placata e allora si può finalmente comunicare con l'esterno e Ned Scott può trasmettere via radio il suo pezzo a un nugolo di colleghi pronti ad ascoltarlo e ad uscire in edizione straordinaria:
"Prima dei dettagli lancio a voi un monito. Tutti voi che ascoltate la mia voce dite al mondo, ditelo a tutti ovunque si trovino "attenzione al cielo", dovunque "scrutate il cielo".
Doppiato dal gotha della mitica C.D.C. è un film che si apprezza ancora oggi e con un occhio cinefilo “allenato” non è poi così difficile riconoscere James Arness nella mostruosa creatura.


The Thing from Another World
Stati Uniti 1951
Regia: Christian Nyby, Howard Hawks
Musiche    Dimitri Tiomkin
con
Kenneth Tobey: Capitano Patrick Hendry
Margaret Sheridan: Nikki Nicholson
Robert Cornthwaite: Dr. Arthur Carrington
Douglas Spencer: Ned Scott
James Young: Tenente Eddie Dykes
Dewey Martin: Sergente Bob
Robert Nichols: Tenente Ken MacPherson
William Self: caporale Barnes
John Dierkes: Dr. Chapman
James Arness: La Cosa
Eduard Franz: Dr. Stern
Sally Creighton: Mrs. Chapman

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla