Lo sperone insanguinato


S teve Sinclair, un ex pistolero con un passato torbido e parecchi morti sulla coscienza, si è rifatto una vita come allevatore di bestiame e grazie ad un pacifico proprietario terriero locale, Dennis Deneen, che lo ha accolto come un figlio cedendogli un appezzamento, si è costruito un ranch suo e conduce una proficua attività con il fratello minore Tony al suo fianco. Costui è stato cresciuto e allevato da Steve che si è sostituito ai loro genitori perduti in tenera età, ed è legato al fratello da un amore sincero. Ma è anche cresciuto all'ombra di un formidabile pistolero che ha saputo insegnargli l'uso della colt e oggi si sente veloce e pronto a dimostrare il suo valore difendendo Steve da ogni possibile minaccia che possa materializzarsi dal suo turbolento passato. Cosa che accade quando il rude Larry Venables si presenta in paese desideroso di regolare i conti con Steve reo di avergli ucciso un fratello anni addietro. Tony, sicuro di sé, viene in contatto col pistolero, che sulle prime lo scansa in quanto giovincello ed estraneo alla sua missione di vendetta. Ma messo alle strette nel saloon del paese, resta ucciso da Tony nel duello un attimo prima che Steve possa fermarli. Grande è l'amarezza in Steve per l'accaduto, mentre per il giovane, saputo che si trattava di uno dei più veloci pistoleri in circolazione, è l'inizio di un percorso violento e psicotico che lo porta in contrasto col fratello. Lui che ha cambiato quel genere di vita vede il giovane fratello iniziarla con tutte le conseguenze che possono derivarne. L'insediamento nella zona di un ex militare con alcune famiglie di agricoltori al seguito, fanno precipitare le cose. Tony si mette contro i nuovi coloni rei di voler recintare la loro proprietà a danno del libero transito del bestiame e per di più il vecchio e saggio Deneen è dalla parte del nuovo arrivato Clay Ellison, nel pieno dei suoi diritti ma che col quale intende siglare accordi di cooperazione. Tony in pieno delirio di onnipotenza non ascolta nessuno e ammazza il povero Ellison oltre a ferire il vecchio Deneen che a sua volta riesce a colpirlo. Si organizza una caccia all'uomo ma viene fermata da Steve assumendosi l'incarico di ritrovarlo personalmente. Nel faccia a faccia finale di fronte all'irremovibile Steve, Tony preferisce puntarsi l'arma contro e uccidersi. Le poche parole che riesce a pronunciare sono di aver evitato con quel gesto a Steve di uccidere il suo amato fratello. Una confessione drammatica in punto di morte che denota la sua consapevolezza di non essere ancora veloce come il fratello e al tempo stesso la risolutezza di quest'ultimo di fronte all'irreparabile. La vita nella vallata può continuare come prima, ma al ranch Joan avrà un nuovo compagno in Steve e forse un futuro marito. Portata lì da Tony che se ne era invaghito dopo una sbronza in un vicino paese, canzonettista di saloon era stata mal vista sulle prime dal maturo Steve e col tempo si era resa conto che dei due fratelli era lui il migliore. Adesso cavalcano insieme verso casa e sicuri dei loro reciproci sentimenti, in fondo hanno entrambi un passato da dimenticare. Un buon western dai risvolti psicologici che prevalgono sull'azione tipica del genere e per questo eccelle in assoluto il bravissimo John Cassavetes tra i protagonisti in un ruolo a lui congeniale.

Saddle the Wind
USA 1958
Regia: Robert Parrish
Musiche Elmer Bernstein
con
Robert Taylor: Steve Sinclair
John Cassavetes: Tony Sinclair
Julie London: Joan Blake
Donald Crisp: Dennis Deneen
Charles McGraw: Larry Venables
Royal Dano: Clay Ellison
Richard Erdman: Dallas Hanson
Douglas Spencer: Hemp Scribner
Ray Teal: Brick Larson
Stanley Adams: Joe

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno