Killer Kid


Q
uesto film è dedicato al Popolo Messicano che, col suo umile eroismo, permise la nascita di una Repubblica Democratica, moderna, indipendente. Il Capitano Morrison, agente segreto dell'esercito degli Stati Uniti ha il compito di indagare su un traffico di armi tra il suo paese e il vicino Messico che ha come scopo il potenziamento dei rivoluzionari e che può causare gravi ripercussioni tra i due paesi. Con le false generalità del bandito Killer Kid del quale viene simulata una clamorosa evasione da Forte Knox, egli può sconfinare in Messico per le sue indagini e senza destare sospetti. Per la sua incolumità è stata messa dai suoi superiori una cospicua taglia di 5 mila dollari ma solo vivo. Si imbatte subito nel primo carico d'armi e osserva dall'alto il tentativo di un voltagabbana come Vilàr che uccide la scorta per impadronirsi delle armi invece di pagarle con l'oro avuto dalla rivoluzione. Costui a metà tra il bandito e il rivoluzionario non vede di buon occhio Killer Kid che nel frattempo ha salvato un ragazzo ferito e da lui si è fatto accompagnare al villaggio dove è al momento nascosto il capo locale dei ribelli noto col nome di El Santo. Una persona questa, di grandi ideali e umanità, vecchio e malandato si fa aiutare dalla sua giovane nipote Mercedes e accoglie il Kid come un amico non sapendo che è invece incaricato di distruggere le armi acquistate da loro. Ma strada facendo i metodi brutali dei Regulares riscontrati in ogni villaggio attraversato, le sagge parole del vecchio leader e l'amore sbocciato per sua nipote, riescono a far simpatizzare il Kid per gli sventurati peones vittime di ogni sopruso. L'ultimo carico di armi, quello più consistente cade in mano ai soldati che si attestano a difesa in posizione favorevole. Vilàr si batte come un leone, la sua redenzione passa attraverso la morte dell'amata Dolores nello scontro a fuoco, la sua palomita, la sua chamaquita lo spingono in un raptus contro una postazione nemica che riesce ad annientare rimanendo ucciso da eroe. E nello scontro finale con la morte di El Santo e di sua nipote Dolores, il Capitano Morrison prenderà il comando e dopo la vittoria continuerà la lotta di liberazione a capo dei rivoluzionari. Triste e solitario il nostro Antonio De Teffè qui in un ruolo insolito ma sempre efficace in compagnia del corpulento e sempre ottimo Fernando Sancho. Buona prova per Howard Nelson Rubien a perfetto agio nei panni del vecchio saggio e perfetto Giovanni Cianfriglia accreditato con il nome d'arte di Ken Wood nel ruolo del truce Ramirez. Ruoli femminili per due bellezze che rispondono ai nomi di Luisa Baratto, qui americanizzata come Liz Barret e Virginia Darval o se preferite Virgin Darwell.

Killer Kid
Italia 1967
Regia: Leopoldo Savona
Musiche Berto Pisano
con
Anthony Steffen: Capitano Morrison / Killer Kid
Luisa Baratto: Mercedes Hernandez
Fernando Sancho: Vilàr
Giovanni Cianfriglia: Ramirez
Howard Nelson Rubien: El Santo
Tom Felleghy: Burnes
Virginia Darval: Dolores
Bruno Arié: Chico
Domenico Cianfriglia: Ortiz
Consalvo Dell'Arti: Comandante
Fedele Gentile: Capitano Garrison

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Furore