Geronimo

Diretto da Walter Hill con l'aiuto di John Milius che ha curato soggetto e sceneggiatura, questo Geronimo interpretato magistralmente da Wes Studi, attore Cherokee di nascita, è senz'altro il più bel film sulla storia dei Nativi Americani e sul leggendario capo apache Goyaaké chiamato dai messicani Geronimo. Nato nel Nuovo Messico quando apparteneva ancora al Messico era lo sciamano nella tribù del grande Kociss. Chiamato anche il sognatore per il suo potere di vedere il futuro attraverso i sogni e a volte anche ad occhi aperti, aveva intrapreso una guerra senza quartiere contro i messicani che gli avevano ucciso moglie e due figlie piccole. Le sue scorribande lo portarono spesso oltre confine dove ingaggiò furibonde lotte anche contro l'esercito degli Stati Uniti. Nel film la sua storia ci viene raccontata dal Sottotenente Britton Davis che funge da narratore partendo dall'inizio quando Geronimo, ultimo dei suoi, si arrende al Generale George Crook, temutissimo ed irriducibile cacciatore di indiani che lo chiamano con grande rispetto: Nantan Lupan, Lupo Grigio. La resa prevede il suo soggiorno nella riserva assegnata dove con i suoi e le loro famiglie dovranno coltivare la terra diventando agricoltori, oltre a "godere" degli aiuti governativi e della protezione dell'esercito degli Stati Uniti. Ma lui è un guerriero e poco incline al lavoro nei campi aridi dai quali si ottiene solo miseri raccolti e l'uccisione di uno sciamano, "sognatore" come lui, che predicava la ribellione del popolo rosso contravvenendo ai divieti militari, scatena la sua ira e con gran parte dei suoi fugge dalla riserva ammazzando numerosi soldati che tentavano di trattenerli. Venuto a sapere del fatto, il Generale George Crook si rimette prontamente sulle sue tracce ma vanamente. Geronimo è più che mai deciso a continuare la sua guerra personale ed è abilissimo tanto a nascondersi in canyon e montagne inaccessibili, quanto a sbucare all'improvviso e fare razzia di viveri nelle fattorie isolate seminando morte e distruzione. E terrà duro nonostante sia rimasto con una trentina di guerrieri ma in grado di tener testa ad un esercito enorme e armato di tutto punto, grazie anche ai frequenti sconfinamenti in territorio messicano. Il Generale Crook avrà modo ancora una volta di incontrarlo nel tentativo di farlo ragionare e riflettere sulla sua fine che sarà inevitabile e questo comporterà una frattura all'interno del suo gruppo col vecchio capo Nana che si rende conto che l'unico modo di continuare a vivere è quello di accettare la riserva. Crook verrà deposto dall'incarico e Geronimo si arrenderà al subentrato Generale Nelson Miles che scioglierà definitivamente tutto il corpo delle guide indiane rispedendole alle rispettive riserve. Unica eccezione quelle Chiricahua che dovranno seguire Geronimo nella lontana Florida. Non farà più ritorno nella sua terra natale accettando che il Dio Unico, che una volta aveva scelto il Popolo Rosso come custode della Terra, avesse preferito il figlio Bianco rendendolo più numeroso, forte e armato.
Geronimo: An American Legend
USA 1993
Regia: Walter Hill
con
Wes Studi: Geronimo
Jason Patric : Tenente Charles Gatewood
Matt Damon : Sottotenente Britton Davis
Gene Hackman: Generale George Crook
Robert Duvall: Capo Scouts Al Sieber
Steve Reevis: Scout Chato
Kevin Tighe: Generale Nelson Miles
Rino Thunder: Vecchio Capo Nana
Rodney Grant: Mangas

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla