Invito ad una sparatoria

Pecos, nei territori del Nuovo Messico, all'indomani della guerra civile è un posto per vecchi, vedove e invalidi. Appena passato ai vincitori è alla ricerca di una lenta ripresa pacifica quando il veterano Matt Weaver, partito alla ricerca del padre in guerra e dopo aver combattuto nelle fila sudiste, ritorna a casa e la trova confiscata e ceduta ad un altro proprietario in sua assenza. Ha perso anche la ragazza, andata in moglie ad un rivale, dopo una lunga attesa di un suo ritorno. E dopo una lunga camminata di 7 mesi è più che mai risoluto a riprendersi almeno la fattoria dove giace sepolta sua madre, da lui stesso seppellita. Su tutto c'è lo zampino dell'ambizioso banchiere Sam Brewster, unico capace di essersi arricchito in quei tempi drammatici e unico in grado di gestire e dirigere le scelte della comunità che si ritrova anche un vecchio sceriffo incapace di mantenere l'ordine. Weaver uccide per difendersi il nuovo proprietario della sua casa e si barrica al suo interno. Ha selvaggina nei dintorni con cui campare ed è abilissimo col suo fucile tanto da costringere il banchiere ad assoldare un pistolero nella speranza di eliminarlo e ripristinare il suo governo della situazione. Ma spesso succede che la cura è peggio della malattia e l'elegante pistolero Jules Gaspard d'Estaing, creolo di New Orleans ha i suoi problemi personali derivanti dall'essere il figlio illegittimo di un bianco e di una schiava negra. La ex ragazza di Weaver, ancora innamorata di lui, lo mette in guardia e sarà proprio lei a salvargli la vita in un finale che la vede respingere il pistolero, innamoratosi di lei, e indurlo a lasciare il paese dopo averlo devastato e ammazzato in duello suo marito. Colpito a tradimento da Brewster che si sente ormai alla mercé di Weaver, stramazza al suolo un attimo prima che il reduce colpisca a sua volta l'avido banchiere. Girato in prevalenza in studio, è un film che predilige i dialoghi all'azione rendendolo al di sotto delle aspettative del genere pur mantenendo un buon impianto generale grazie ai bravi interpreti.
Invitation to a Gunfighter
USA 1964
Regia: Richard Wilson
con
Yul Brynner: Jules Gaspard d'Estaing
Janice Rule: Ruth Adams
George Segal: Matt Weaver
Alfred Ryder: Doc Barker
Clifford David: Crane Adams
Pat Hingle: Sam Brewster
Bert Freed: Sceriffo
Strother Martin: Fiddler

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno