Arizona si scatenò ... e li fece fuori tutti

Arizona Colt, classico anti eroe, vive col compare Doppio Whisky, il cui nome la dice lunga sulla sua "filosofia di vita", ai margini della società come un hippy antesignano. Non si cura dell'aspetto e ama starsene in disparte dagli esseri umani venendo mantenuto, col suo inseparabile amico, a whisky e viveri da un signorotto del luogo. Costui, Moreno, se lo tiene buono per farsi difendere dai tanti malviventi che vorrebbero depredarlo dei suoi averi e in questo non sbaglia perché Arizona è il più svelto con la pistola. Ma quando scopre di avere una taglia sulla sua testa per una testimonianza falsa che lo accusa di una razzia con diversi morti si vede costretto a rimettersi in moto per dimostrare la sua innocenza. Tra l'altro è tornato in circolazione una sua vecchia conoscenza, il pericoloso bandito Kean che è la probabile causa del complotto ordito contro di lui. Questi e la sua numerosa banda assaltano il ranch di Moreno e gli sottraggono due casse piene d'oro oltre alla bella figlia Paloma. Arizona viene ingaggiato  e scova i malviventi che riesce ad allontanare con uno strattagemma. Recupera l'oro, lo nasconde per non lasciare tracce del pesante carico e si mette sulla strada del ritorno con la bella Paloma che credeva rapita dal bruto. Invece lei, innamorata e complice del truce bandito, lo tradisce e durante la sosta notturna lo fa catturare dalla banda. Nonostante venga appeso a testa in giù e selvaggiamente picchiato, Arizona non rivela il luogo dove ha nascosto l'oro ed essendo un duro, l'unico mezzo per sciogliergli la lingua è quello di minacciare una persona a lui cara. Paloma rivela che la bella figlia del proprietario del saloon, Sheila, è la sua ragazza e così Kean la fa rapire e condurre davanti a lui. Arizona è costretto a parlare ma Kean commette l'errore di ferire mortalmente la ragazza prima di partire coi suoi per recuperare il prezioso metallo. Sheila morente riesce a liberare il suo amato che pieno di rabbia si prepara ad accoglierli al rientro con i dovuti riguardi. Lo scontro finale, uno contro una trentina e passa, segue i canoni dell' inversamente proporzionale tipico del genere western nazionale: meno sono i buoni e più i cattivi muoiono. Ad uno, ad uno, passando anche per la bella Pamela caduta sotto "fuoco amico", Arizona li ammazza tutti lasciando come si conviene per ultimo il più cattivo: Chico Kean. Riparte con l'amico alcolizzato giunto con i rinforzi quando ormai non c'è n'è più bisogno. Resta solo il rammarico per la bella Sheila che aveva risvegliato in Arizona la voglia di far figli e i patti erano che i primi sei avrebbero dovuto essere maschi. Peccato, sarà per un'altra volta.
Arizona si scatenò ...
e li fece fuori tutti

Italia, Spagna 1970
Regia: Sergio Martino
Musiche: Bruno Nicolai
con
Anthony Steffen: Arizona Colt
Roberto Camardiel: Doppio Whisky
Marcella Michelangeli: Sheila
Aldo Sambrell: Chico Kean
Rosalba Neri: Paloma
Raf Baldassarre: Mangiapane Biggle
José Manuel Martín: Moreno
Luis Barboo: Marshall
Gildo Di Marco: Buzzard
Silvio Bagolini: Doc

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno