Tre croci per non morire

Giovanni Cianfriglia qui col nome d'arte di Ken Wood, usato in tantissimi film come scagnozzo, grazie al regista Sergio Garrone che si firma con lo pseudo di Willy Regan, ha finalmente in questo film un ruolo da protagonista mettendo in evidenza buonissime doti. Riempiendo lo schermo di primi e primissimi piani si ha il rammarico che sia stato impiegato nella sua carriera solo in ruoli da comprimario o caratterista. Questa doverosa premessa serve a rendere onore e  merito a chi in genere è passato inosservato sullo schermo e che vista la più che ottima resa in questo film avrebbe senz'altro meritato più attenzioni. Lui è Reno, un pistolero che con altri 2 suoi pari è rinchiuso per un breve periodo nel carcere del paese. I tre sono in compagnia di un giovane che è accusato dell'omicidio di un facoltoso cittadino nel tentativo di violentarne la figlia. Si proclama innocente e suo padre che crede in lui fa evadere il terzetto nella speranza che possano ritrovare il vero colpevole prima della data prevista per l'esecuzione. Promette a loro una somma di 30 mila dollari nel caso riescano a far luce sul delitto e dimostrare l'innocenza del figlio. Inizia così la ricerca di prove da parte dei tre che oltre a Reno, comprende Jerry, un gambler-donnaiolo di bella presenza e il trasandato Paco che campa di piccoli furti. Il terzetto è di quelli che non scherza con le pistole ed è abile anche nelle scazzottate e pian piano riesce a dipanare la matassa e ad assicurare alla giustizia i veri responsabili appena in tempo per salvare il giovane. La somma pattuita viene equamente spartita e la parola fine chiude un bel film a metà tra western e giallo. Sempre gradita la nostra Ida Galli col solito nome d'arte di Evelyn Stewart e una bellezza diafana che con i panni scuri di Dolores la messicana viene stupendamente esaltata nel finale del film. Pantaloni neri attillati e camicia bianca, cravattino sottile nero con cameo e una cascata di capelli neri e setosi. Meravigliosa.

Tre croci per non morire
Italia 1968
Regia: Sergio Garrone
con
Craig Hill: Jerry
Giovanni Cianfriglia: Reno
Pietro Tordi: Paco
Evelyn Stewart: Dolores
Mariangela Giordano: Betty
Jean Louis: Rod
Ivan Scratuglia: Francisco Ortega
Vittorio André: Ortega Padre
John Bartha: barman

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla