Professionisti per un massacro

Bel film dal ritmo incalzante e dai tanti colpi di scena con un terzetto di protagonisti tra i migliori del periodo. Il Sud è ormai conscio della sconfitta finale e solo pochi ancora credono in una improbabile controffensiva. Anche perchè un carico d'oro destinato all'acquisto di armi in Messico è stato trafugato dallo stesso incaricato al trasporto: il maggiore Loyd. Costui con la complicità di alcuni suoi soldati ha sterminato il resto della scorta ed ora è diretto oltre confine per godersi il malloppo. Il Comando decide allora di mandare sulle sue tracce un trio di disertori destinati alla fucilazione e molto abili in furti e maneggio di armi. Con loro parte anche un tenente con lo scopo di sorvegliarli e come premio finale avranno salva la vita e una taglia sul disertore Lloyd. Steel Downey è un ex prete, abile con la dinamite con la quale ha fatto saltare in aria la casa di un suo parrocchiano reo di aver bestemmiato. Chattanooga Jim è un fulmine con la colt e il messicano Ramirez è praticamente nato a cavallo e li conosce meglio di chiunque altro dato che ama anche parlarci. L'inseguimento si conclude nei pressi di un canyon dove la dinamite chiuderà i conti con i fuggiaschi. "E sui loro peccati la montagna crollerà. Isaia, capitolo terzo!" Commenta Downey mentre dà fuoco alla miccia. Ma l'esplosione ritardata consente al carro di passare mentre il resto della scorta rimane bloccato e sotto il fuoco dei nostri. Il solo tenente resta a tenerli a bada mentre i tre si mettono in cerca del carro che, sfiga maledetta, finisce dritto nelle mani di una temibile banda di messicani chiamati "carniceros", macellai. Nel loro villaggio, il capo, Primero e i fratelli Segundo e Tercero vivono venerando la vecchia madre, una sorta di zingara ingioiellata e circondata da statue e oggetti religiosi. Non sanno che sta per scatenarsi su di loro una maledizione divina e solo la vecchia sembra presagirlo. Il terzetto entra ben presto in azione e altrettanto fa il resto dei disertori e in un continuo passa mano del carro pieno d'oro, tra morti, esplosioni, capovolgimenti di ruoli e tradimenti vari i nostri riusciranno a tenersi il tesoro tutto per loro.
Interni girati a Cinecittà ed esterni presumibilmente in Spagna con gli ingredienti giusti di rocce e polvere, condimento essenziale del genere western.

il terzetto
George Martin spagnolo
George Hilton Uruguagio
Ed Byrnes americano
molto simile a Clint Eastwood

Professionisti per un massacro
Spagna, Italia 1967

Regia: Nando Cicero

con
George Hilton: Steel Downey
Ed Byrnes: Chattanooga Jim
George Martin: Ramirez
Milo Quesada: Tenente Logan
Monica Randall: Annie
Gerard Herter: Maggiore Lloyd
José Bodalo: Primero
Gisella Monaldi: Luisa

Commenti

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla