Lanterna Verde

Hal Jordan è uno spericolato e dotatissimo pilota di caccia, tanto bravo e bello quanto sfrontato e con un passato che lo tormenta, quando da bambino assistette alla prematura morte del padre, anche lui provetto pilota collaudatore, perito in uno dei tanti test su nuovi aerei. Una miscela di capacità e paura che lo paralizza nel ricordare quel triste giorno tanto da abbattere in un collaudo due droni sperimentali e perdere poi il controllo a sua volta del velivolo in preda a quei ricorrenti e dolorosi ricordi. E quando sembra destinato ad essere messo da parte come inaffidabile, se pur valido, nell' ambizioso e costosissimo progetto di nuovi e sofisticati velivoli da combattimento, ecco che per lui si apre inaspettatamente un futuro da Super-eroe. Abin Sur, il più forte guerriero dei Guardiani dell'Universo, è ferito mortalmente da Parallax, colui che racchiude l' Essenza della Paura e che era stato da lui sconfitto e relegato in un pianeta in rovina, dal quale era riuscito a liberarsi con l'intento di vendicarsi del suo antico rivale e di tutte le Lanterne Verdi che con l' Essenza della volontà regolano da sempre le sorti dell'Universo mantenendolo in pace stabile. Abin Sur precipita sulla terra con la sua navicella e secondo antica prassi libera il suo Anello affinché ricerchi in quel pianeta il suo erede e l'Anello da sempre non sbaglia mai. Così Hal Jordan è investito e incapsulato da una luce verde che lo trasporta sul luogo dell'impatto dove il morente umanoide gli ordina di indossare l'Anello e prestare giuramento prima di morire. Sbigottito e ancora incredulo sperimenta subito i poteri di quella strana forma di energia verde che gli consentono di materializzare tutto ciò che lui pensa col solo limite dell'immaginazione. Fa appena in tempo ad addestrarsi all'uso di quella forza, trasportato dall'anello sul pianeta Oa, quartier generale di tutte le Lanterne dell' Universo e tra la riluttanza di alcuni che lo ritengono inadatto come umano e altri che vedono nell'infallibilità della scelta dell'Anello motivo per cui fidarsi dell'umano egli apprende la potenza enorme che la sua volontà può conferire all'anello. Più forte essa è e più energia letale l'anello conferirà ai suoi colpi. E Parallax è già arrivato, mostruoso e immenso sulla Terra alla ricerca dell'anello di chi lo aveva imprigionato un tempo e Lanterna Verde con tutta la sua forza riesce a distruggerlo spingendolo e facendolo attirare dal Sole e venendo a sua volta salvato in extremis da Sinestro il leader delle Lanterne Verdi che abbandonata l' iniziale riluttanza lo porta su Oa dove riceverà gli onori da tutti e il permesso per sempre di sorvegliare la Terra. Ma ecco che dopo i titoli di coda, quando tutti sono usciti dalla sala, quel Sinestro di nome ma sinistro di fatto, si impossessa dell'anello giallo, creato dai Guardiani per contrastare la minaccia Parallax, quello che incarna tutte le paure dell'Universo e indossatolo al posto di quello verde e virtuoso si trasforma in un malvagio di giallo vestito. Con ghigno malefico ci guarda, mentre fortunati usciamo per ultimi, facendoci intuire un prossimo seguito.
Completamente diverso, ma apprezzabile per i tanti effetti della moderna computer-grafica, dal fumetto che leggevo negli anni '60  e del quale ricordo ancora a memoria il giuramento che preferisco di gran lunga al nuovo e prolisso che recita nel film e che faceva:
Chi del mal nel poter confida
di Lanterna Verde tema la luce

Pubblicato a settimane alterne con altri super-eroi negli albi di Nembo Kid, era senz'altro da ritenersi un eroe minore laddove Nembo KId e Batman erano sempre presenti con le loro avventure e di volta in volta a contorno c'erano Flash, Freccia Verde e per l'appunto anche Lanterna Verde. Ma l'attenzione di noi ragazzi era tutta per i primi due.



Green Lantern 
Flag2011

Regia: Martin Campbell
con
Ryan Reynolds: Hal Jordan - Lanterna Verde
Blake Lively: Carol Ferris
Temuera Morrison: Abin Sur
Mark Strong: Sinestro
Peter Sarsgaard: Hector Hammond
Tim Robbins: Senatore Hammond
Angela Bassett: Amanda Waller
Jay O. Sanders: Carl Ferris

Commenti

  1. approfitteremo di queste feste per fare una capatina...

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Il grande colpo di Surcouf

Solo per vendetta