Assalto finale

Stavolta il forte c'è ed è pure ben fatto al contrario di quello che si intuiva solamente ne "I 300 di Fort Canby" e c'è anche George Hamilton, una sorta di George Clooney del tempo molto amato dal pubblico femminile. Ancora in divisa, dove sembra dare il meglio di sé in termini di "look", ma "confederata" ed essendo il forte dei nordisti lui si trova prigioniero con alcuni suoi uomini in attesa di tornare a casa: la Guerra di Secessione volge al termine. Lui è il Capitano confederato Bentley e nutre odio e rancore verso i nordisti, ormai sicuri della vittoria e che gli precludono per sempre sogni simili.
La sconfitta è dura da digerire e a nulla valgono gli sforzi del Maggiore nordista Wolcott (Glenn Ford) che invita i prigionieri a tranquillizzarsi in vista del prossimo ritorno a casa. Ma la fuga è pronta e nella notte creando scompiglio alcuni sudisti seminano morte e distruzione all'interno del forte, una volta sopraffatte le guardie e riescono a far saltare la santa barbara e liberare numerosi cavalli. Col loro sacrificio permettono a Bentley e ai più in forma di allontanarsi dal forte e di prendere un certo vantaggio. La sorte vuole che riescano a impossessarsi di un convoglio militare che scortava la moglie del maggiore in luogo più sicuro e uccisi i soldati prendono armi e munizioni oltre a viveri e al prezioso ostaggio. Bentley è ossessionato dalla guerra e al contrario dei suoi uomini vuol continuare a combattere e arriva a nascondere la notizia di fine ostilità che ha appreso da un porta ordini nordista ucciso in una taverna. L'odio lo consuma e aspetta solo il momento in cui il maggiore Wolcott verrà a riprendersi la moglie per regolare i conti col nemico. E il duello finale interrompe la scia di sangue passate 5 miglia dal confine messicano, in una chiesetta dove Wolcott sparerà a Bentley che morendo gli mostrerà il dispaccio che aveva rubato: la guerra è finita davvero. Buon film con bravi attori e caratteristi e splendido scenario di Kanab nello Utah dove è stato girato con le dune del Coral Pink Sand Dunes State Park su tutto. Da segnalare un giovane tenentino che farà tanta strada: Harrison Ford.


il trailer in lingua inglese

Assalto finale
A Time for Killing 
USA 1967

Regia: Phil Karlson
con
Glenn Ford: Mag. Tom Wolcott
George Hamilton: Cap. Dorrit Bentley
Inger Stevens: Emily Biddle
Paul Petersen: Blue Lake
Timothy Carey: Billy Cat
Kenneth Tobey: Sgt. Cleehan
Richard X. Slattery: Cpl. Paddy Darling
Harrison Ford: Ten. Shaffer
Kay E. Kuter: Owelson
Dick Miller: Zollicoffer
Max Baer Jr.: Sgt. Luther Liskell
Todd Armstrong: Ten. Prudessing
Duke Hobbie: Ten. Frist
Harry Dean Stanton: Sgt. Dan Way
James Davidson: Little Mo
Charlie Briggs: Sgt. Kettlinger

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Furore