Magdalene (2002)

Un film di Peter Mullan, che fece scalpore alla sua presentazione e gli valse il Leone d’Oro al Festival di Venezia.

Irlanda anni ’60. La verde, cattolica e bigotta Irlanda.
Margaret è violentata dal cugino.
Bernadette è bella ed i ragazzi si fermano a guardarla ed salutarla mentre è nel cortile dell’orfanotrofio in cui vive.
Rose è appena divenuta madre: è una ragazza madre,
Sono tre poco di buono, non sono ragazze perbene, ma cattive ragazze, peccatrici e vanno redente.
Tutte e tre finiranno a “Casa Magdalene” un convento-lavanderia (non l’unico presente in Irlanda) gestito dalle suore e diretto da madre Bridget.
Magdalene (la Maddalena) era una puttana come loro, una peccatrice, ma si è redenta, si è lavata dei propri peccati.
Qui le tre peccatrici, saranno spogliate di tutto, anche del loro nome. Sono in un campo di rieducazione, dove la fratellanza è bandita, dove vige il silenzio, dove ad essere lavata non è la loro anima impura ma la loro coscienza, la coscienza di essere umani.
Vige la violenza sia fisica che psichica, l’annullamento della personalità, perché loro hanno peccato ed hanno indotto al peccato gli uomini, in quanto donne.
Entrando a “Magdalene” hanno perso tutto, anche le loro famiglie, e Rose anche il suo bambino che non ha fatto in tempo a partorire che le è stato strappato, perché non si macchi del peccato della madre.
Sono sepolte vive e lo sanno. Per il resto del mondo non esistono, ed intanto loro per espiare il loro peccato di esser donne subiscono umiliazioni continue, anche sessuali, come Cristina, una loro compagna, che viene abitualmente violentata dal cappellano del convento.
Bernadette pur di riuscire a scappare diventa impura, lei che invece era entrata pura, ma non serve, la loro vita è segnata per sempre. Non esiste il perdono, li il Vangelo è solo uno dei tanti libri nello scaffale di sorella Bridge.
Per le suore, la redenzione sta nella costrizione e nella negazione della coscienza. Le mettono una contro l’altra, creando spie e kapò. Le suore sono sessualmente perverse e scaricano la loro perversione sulle sgualdrine che devono redimere, perché loro non sono essere umani, ma solo anime perse per sempre. A “Magdalene” non esiste l’umanità.
La via d’uscita è la morte, come tenta invano di raggiungerla Cristina. Ma Cristina è pazza e quando denuncerà le violenze del cappellano, verrà rinchiusa in manicomio dove poi morirà a soli 24 anni di anoressia.
A “Casa Magdalene”, la disperazione è oramai sovrana e le sorelle la coltivano, meglio del loro orto.
Margaret cerca d’infondere coraggio.
Rose subisce passivamente rifugiandosi nei ricordi dei pochi momenti passati col suo bimbo
Bernadette cerca lo scontro, ma ne esce sempre perdente ed umiliata.
Un lampo di luce nella vita di Margaret: il fratello la viene a liberare e non si può dubitare della parola di un uomo perbene. Sono passati quattro anni.
All’ennesima umiliazione subita Rose decide di scappare con Bernadette, e ci riescono anche se scoperte da madre Bridge. Riescono, con l’aiuto di una donna a tornare rispettabili ed a riprendersi la vita che gli era stata rubata.
Nel 1996 chiuderà l’ultima Casa Magdalene.
Solo Rose rimarrà una devota cattolica.










Magdalene

Titolo originale: Magdalene
Nazione:UK
Anno: 2002
Genere: Drammatico
Regia: Peter Mullan
Cast: Geraldine McEwan, Nora Jane-Noone, Annie-Marie Duff

Commenti

  1. bellissimo film e in comune devo dire che siamo attratti dall'irlanda
    .. affinità elettive .. ;-))

    se riesco a trovare un film che mi ha piaciuto immensamente lo posterò senz'altro ... se qualcuno ricorda il titolo posso raccontare un episodio chiave del film ovvero quando il piccolo protagonista fa la comunione e dopo a casa rimette nel orto
    così che viene subito allarmato il parroco che accorre sul luogo per
    un rito di scongiuro
    è infatti probabile che tra i rigurguti ci sia il corpo di ...

    RispondiElimina
  2. comunque ti attirerai gli strali della comunità cattolica della quale faccio parte anch'io in veste di peccatore

    RispondiElimina
  3. comunque ti attirerai gli strali della comunità cattolica della quale faccio parte anch'io in veste di peccatore
    --------------------------

    non ne dubitavo ... ma noi eretici ci siamo abituati ... d'altronde la verità fa male ... e devo dire che ho cercato di smorzare i toni ... dopo il termine del film avrei voluto tornare indietro nel tempo con un bazooka ...

    tornando al film, la cosa che stona, ma è un problema mio in quanto amante di "Miss Marple", che la suora SS sia stata fatta da Miss Marple, l'adorabile vecchietta detective ...

    RispondiElimina
  4. Venerabile Jorge da Burgos30 giugno 2011 10:55

    temevo il secondo libro di Aristotele perché esso forse insegnava davvero a deformare il volto di ogni verità, affinché non avessimo a subire la schiavitù dei nostri fantasmi ..
    ma temo che non capirete

    RispondiElimina
  5. Bellissimo l'articolo, gobbino.
    Film visto a suo tempo, la distorsione degli insegnamenti cristiani è veramente lancinante.

    Ieri sera ho visto 'la ragazza di Bube' che per altre ragioni accusa violentemente la chiesa di essersi fatta protettrice dei fascisti (e dei nazisti) durante il secondo conflitto mondiale. Vicende ahimè molto note alle cronache per le accuse rivolte a Pio XII.

    RispondiElimina
  6. Frà Galdino da Tolentino30 giugno 2011 13:40

    Si vabbé continuiamo in questo gioco al massacro e scurdammoce solo quel che di buono ha fatto la Chiesa in 2.000 anni. Solo li quaglioni raggionano così.
    Pace e bene.

    RispondiElimina
  7. Si vabbé continuiamo in questo gioco al massacro e scurdammoce solo quel che di buono ha fatto la Chiesa in 2.000 anni.
    -------------------
    Chi sbaglia deve pagare. E se guardiamo gli ultimi 2000 anni hanno molto da farsi perdonare. E loro non sono così ligi a perdonare gli altri.
    Il peggior crimine è l'indifferenza con cui le alte sfere ecclesiastiche e la società ha fatto finta di non vedere, e fa finta ancora oggi di non vedere, negando più volte l'evidenza.
    Abbiano il coraggio di denunciare senza mezzi termini gli scempi e gli omicidi che hanno compiuto in nome di Cristo, usando il suo nome per giustificare i loro crimini.
    Comincino a dire che certi papi e certi pseudo santi e beati erano dei criminali. Il giorno che lo faranno, sarò il primo a tendergli la mano. Fino ad ora non l'hanno fatto.

    RispondiElimina
  8. Frà Galdino da Tolentino30 giugno 2011 14:53

    Figliuolo tu butti l'acqua col bambino dentro. Questo però si
    solo ti rendesti conto di ciòcché
    dici!!

    RispondiElimina
  9. Frà Galdino da Tolentino30 giugno 2011 14:59

    Scusate dimenticavo che però si
    sempre in tempo per pendirti.
    La Chiesa ha grandi braccia sempre
    aperte per accogliere tutti i
    peccatori. Chi è senza peccato??
    Ti dovresti chiedere. Si poi mi
    parli della Maddalena, di colei
    che peccò e tocco con mano il pertono e vide l'Angelo e la tompa vuota.
    Sicché in Lei c'è tutta la Redenzione che la Chiesa si è fatta inderprete da sempre.
    Con affetto e scusate
    Frà Galdino

    RispondiElimina
  10. Fraticello confondi chi ha perdonato veramente, il figlio di Dio, con chi non ha perdonato quasi mai, se non quando gli faceva comodo. Non confondo il Cristianesimo con il cattolicesimo romano.
    E non getto nessun bambino, a differenza di chi strappava i bimbi dalle braccia delle relative madri o li seppelliva nelle segrete di qualche convento.

    RispondiElimina
  11. padre lo porti sulla retta via
    è deragliato da piccolo e non
    trova più il binario giusto
    ma è un buon diavolo
    di quelli che si possono redimere
    e recuperare al paradiso
    del resto lei mi insegna il perdono è per tutti
    ci venga a trovare
    grazie davvero

    RispondiElimina
  12. ......pedofilia....serve altro?

    RispondiElimina
  13. Gerth dal Pozzo1 luglio 2011 08:57

    si sa che Gesù convertì la Maddalena facendogli lavare e stirare il saio, inginocchiata sui ceci, e nel mentre le tagliava i capelli a zero e la insultava come una un pappone con la sua protetta ...

    RispondiElimina
  14. Priorato di Sion1 luglio 2011 09:01

    ma chi la Maddalena.

    La discendente di cristo sulla terra.

    RispondiElimina
  15. Gerth dal Pozzo1 luglio 2011 09:01

    Sicché in Lei c'è tutta la Redenzione che la Chiesa si è fatta inderprete da sempre.
    ------------------
    se per redenzione s'intende dar fuoco a chi la pensa diversamente, beh caro frate hai perfettamente ragione ... e pulisciti la bocca che è ancora sporca di strangola preti ...

    Confondente Gesù con chi giustifica i propri crimini nel suo nome ...

    RispondiElimina
  16. priorato= non così
    caso mai colei che si accoppiò ecc.ecc. ma qui scadiamo in blasfemia e mi tiro indietro alla grande
    in generale vi dico che tritate
    luoghi comuni come e meglio di un robot da cucina

    RispondiElimina
  17. in quanto a luoghi comuni, mi pare che il re sei tu zio, e lo disco con rispetto.
    ti ripeto quando la Chiesa chiederà scusa pubblicamente per tutte le nefandezze che ha fatto e sta ancora facendo, sarò il primo ad andargli incontro.
    abbiano il coraggio di far pulizia al loro interno e siano trasparenti, a cominciar da come è morto un loro papa o alle responsabilità nella copertura dei preti pedofili e degli istituti che gestivano e gestiscono. Casa Magdalene è solo una goccia. Si sono macchiati dei delitti e crimini che invece dovevano combattere. Hanno abusato della loro influenza e del loro potere temporale. Mettendo in difficoltà chi di loro veramente sta dalla mattina alla sera in prima linea nel cercare di dare conforto ai chi ne ha bisogno. Faccio un nome : padre Zanotelli, ma purtroppo non è l'unico.

    RispondiElimina
  18. io sono d'accordo con quanto dite
    ma fino a quanto di competenza
    perchè a sentir voi la chiesa è solo crimini e misfatti quando molto probabilmente saranno si e no un quarto del totale del suo operato e sempre per colpa di uomini
    mi sembra poi che si faccia qualciosa anche nel verso della pedofilia e la condanna c'è in primis dal papa stesso e vale il discorso delle case maddalena se glielo chiedi lui condannerà quel tipo di operato come è stata condannata l'inquisizione e tutto quanto di temporale è stato adottato nel tempo
    ecco che torno ai luoghi comuni quando si dite la chiesa deve ..
    lo ha fatto e lo sta facendo in una struttura mondiale che è difficile da controllare capillarmente
    e non riconoscerlo è segno di predisposizione malevola
    nei suoi confronti .. di prevenzione a prescindere
    certi cristiani minano la chiesa più degli atei questo è certo
    e non comprendo il motivo

    RispondiElimina
  19. zio non mi risulta, ad esempio che i capi dell'inquisizione siano stati scomunicati ... o papa Borgia ... o abbiamo chiesto pubblicamente scusa alle madri cilene ed argentine per aver fatto affari con dittatori dalle mani insanguinate ...

    il resto sono piccoli sospiri, che cercano di far passare sopra ... come Medjugore ... è vero o no? ufficialmente no, ma intanto le parrocchie organizzano i pullman ... non c'è che dire degli ottimi democristiani ...

    RispondiElimina
  20. La Chiesa si sta minacciando da sola ...

    RispondiElimina
  21. Le case Magdalene non dovevano mai esistere ... e non chiudere nel 1996 ...

    RispondiElimina
  22. ...la pedofilia, questa sconosciuta...

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno