Il sentiero solitario

Siamo nel 1865 e … dopo la fine della guerra civile i politicanti del nord conosciuti come i mendicanti da strapazzo – carpet baggers – tentarono il controllo di parte del Sud. Nel Texas organizzarono la polizia di stato e terrorizzarono la popolazione usando assassini legalizzati e oppressione legalizzata … Il bieco assistente generale Holden assolda i suoi sgherri in base alle tacche che hanno sulle pistole,  e tiene con pugno di ferro la popolazione imponendo tasse elevatissime e dure da pagare. Chi si ribella viene eliminato in maniera spregevole, la regola è non fare prigionieri, così si offre al malcapitato la possibilità di darsela a gambe e mentre questi tenta la fuga viene ucciso alle spalle. Solo un eroe puro e senza macchia come John Wayne - Ashley può riportare la situazione alla normalità. Sebbene abbia combattuto per l'Unione lui è del Texas e sulle prime è male accolto dai suoi vicini e quando vede affissa alla porta della sua casa una esorbitante richiesta di imposte arretrate pena la confisca, vuol vederci chiaro e si reca con l'amico Jim Toney - Jed Calicutt  dal generale Holden. Da questi apprende informazioni false sulla situazione nella zona ed alla richiesta di arruolarsi risponde col suo amico che hanno già combattuto abbastanza, anche per i nipoti e salutano. Sulla via del ritorno a casa scoprono i brutali mezzi di eliminazione degli uomini del generale che sparano alle spalle al padre di un ribelle invitato a fuggire e mentre stanno per fare altrettanto al figlio, intervengono e con una nutrita scarica di pallottole disperdono i disorientati soldati che si danno alla fuga. Pensano di aiutare la resistenza arruolandosi nella squadraccia, che ha pur sempre parvenza militare, allo scopo di indagare. Riescono a salvare dalla morte uno dei capi locali ma scoperti vengono arrestati. Durante la notte, agevolati nella fuga per essere ammazzati da guardie appostate all'esterno, troveranno nella ribellione dei locali un valido aiuto a porre fine alla dittatura consegnando il generale nelle mani del Governatore del Texas che si impegnerà a far ritornare tutto nella legalità.
John Wayne è ventinovenne in questo filmetto targato Republic di un'ora circa e in quell'anno ne girò 6 pressoché identici; una sorta di rodaggio al grande lancio che avverrà con Ombre Rosse di lì a poco. Lontano dal cliché che conosciamo, poca azione e molta pazienza, è pur sempre una testimonianza della carriera fulgida di questo mito del West.
John Wayne con l'amico Jim Toney si arruolano - a lato il corrotto capo della polizia di stato Bob Kortman, il Capitano Hays
Il sentiero solitario - The lonely trail  Flag 1936
Regia: Joseph Kane
Interpreti:
John Wayne, Ann Rutherford, Cy Kendall, Bob Kortman, Fred Toones,
Sam Flint, Dennis Moore, Jim Toney, Etta McDaniel, Yakima Canutt

Commenti

  1. Un giovanissimo John Wayne per un film che a me non ha fatto impazzire più di tanto.


    p.s. ZIO nessun commento a Green Zone. :(

    RispondiElimina
  2. ho fatto il post e quindi è tutto un commento :)
    però vedrò di migliorarlo
    ehehehe

    RispondiElimina
  3. forse senza cappello recitava meglio ... ;-)

    RispondiElimina
  4. Jane Russell la Marylin mora
    RIP

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

I Magnifici Sette della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Il maestro di Don Giovanni

Gli ammutinati dell'Atlantico

Gianni & Pinotto - Africa strilla

La Pica sul Pacifico

Lo straniero della valle oscura - The Dark Valley

Zambo, il dominatore della foresta