Gone baby gone (2007)


Opera prima di Ben Affleck che debutta alla regia traducendo in pellicola un romanzo di Dennis Lehane (per intenderci: quello di Mystic River) racconta del rapimento di una bambina, Amanda in un disagiato quartiere di Boston.
Vita dura, da strada; vita criminosa, droga e di malaffare si intrecciano in questo noir che apre inquietanti interrogativi sulle condizioni della razza umana e sulle umane colpe degli adulti che seminano un peccato capitale dietro l’altro. Gli infelici non hanno ricchezza se non un seme raccolto troppo tardi (o troppo presto) per cucire ferite che non si chiuderanno mai. Il cerchio è il dolore di un padre mai riuscito o di una madre mai accorta, e il sangue è quello degli innocenti che pagheranno sempre di tasca loro le colpe degli adulti. Sarà compito del fratello di Ben Affleck, Casey a squarciare il nero e a indagare nel marcio di questo squallido ritratto ‘bostoniano’ , sorretto dal ruolo di due comprimari mai a lui superiori come Morgan Freeman ed Ed Harris.
L’applauso viene però strappato dalla bravissima Amy Ryan, madre della bambina Amanda, capace di reggere la profonda avarizia morale mista ad una ignoranza comportamentale tipica dei tossicodipendenti e degli alcolizzati. Il ritmo del film è piuttosto sostenuto, i colpi di scena soprattutto dopo i primi quaranta minuti sono incalzanti cui si alternerà qualche situazione di retorica che non vi disturberà più di tanto (forse per accontentare i buonisti di turno) e una ottima colonna sonora completano il quadro sociale cui verrete immersi per circa due ore.
Il film pone a noi nel finale il compito di svolgere la tela per una complessità morale le cui delicate scelte non sono per niente scontate
.
- NiceCool -




Commenti

  1. io ritengo che il cinema debba essere una valvola di sfogo, almeno è quello che chiedo ora, ovvero non deve precipitarti in situazioni angosciose tipiche dei tiggì e di gran parte della vita quotidiana ed ecco che per scelta non guardo mai film dalle tematiche indigeste se non per gli attori o registi che possono piacermi e faccio un'eccezione
    ho visto ad esempio "adorabili resti" per curiosità e spinto da un'ottima critica e in effetti c'è ottima recitazione per quelle parti
    così difficili ma ho deciso di non pubblicarlo proprio perchè m'aveva
    angosciato ...

    RispondiElimina
  2. così come per dicaprio scorzese si shutter island .. visto .. ottimi interpreti .. gran lavoro di ricostruzione ambienti d'epoca ..
    ma storia terribilmente triste
    pertanto visto e non pubblicato
    .. va da sè che se qualcuno di voi voglia farlo è liberissimo e si accomodi pure
    forse ho divagato dal film in questione che non avendolo visto
    posso portare ben poco di impressioni .. ma la trama ..
    mmhhh non mi garba tanto
    ;-))

    RispondiElimina
  3. Zio è "Amabili resti" di Jackson. :))


    Zio guardalo che è un film pienamente accessibile.

    RispondiElimina
  4. già amabili resti e poi esce la notizia del ritrovamento della povera yara e allora sto film l'ho messo proprio nel dimenticatoio ..
    storie troppo brutte, tu pensa che non riesco più a vedere nemmeno un documentario sulla natura perchè c'è sempre qlc animale sbranato ..
    non reggo più la morte a meno che non sia finta tipo film d'azione e polizieschi dove sai che non è vero
    .. io vieterei i film angoscianti e libererei quelli di gnocca
    ehehehe

    RispondiElimina
  5. un bel film con bravi attori ... e ben un buon regista ... peccato che sti americani hanno il vizio di esasperare il drammatico rendendolo in alcuni momenti inguardabile ... ma credo che sia un limite loro come popolo ...

    RispondiElimina
  6. :-D


    Io ad esempio non sopporto gli horror gratuiti, alla Hostel tanto per intenderci. Comunque vado a periodi.
    Questo film puoi guardarlo benissimo ti assicuro che non c'è nulla che possa infastidirti. Fidati.

    Per la piccola Yara speriamo li prendano alla scelta.

    RispondiElimina
  7. Di Ben Affleck guardate anche 'The Town' che molto bello.

    RispondiElimina
  8. lo guarderò di sicuro quando mi capita .. era solo per dirti che potendo scegliere alla sera cerco sempre prodotti più svaganti ...
    amabili resti è struggente ma non
    è che dopo una giornata di seccature ti rimette al mondo anzi .. ecco cosa voglio dire .. a periodi vado a totò
    o simpson proprio per rilassarmi
    e the road è stato una mattonata
    pure quello .. io li metterei in galera a 'sti registi
    ;-)

    RispondiElimina
  9. Ziom ti consiglio anche "Un maledetto Imbroglio" di Pietro Germi.

    Bellissimo.

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla