Il cacciatore di Ex

Frizzante commedia americana con due protagonisti brillanti e seducenti in grado di mettere d'accordo, una volta ogni tanto, le esigenze della coppia domestica alle prese con il film che possa soddisfarne le esigenze. L'azione lui, l'amore lei, trovano in questo film la giusta miscela e il tempo passa allegramente. Milo Boyd, ex poliziotto, si guadagna da vivere facendo il cacciatore di taglie e recuperando alla giustizia marioli di piccolo calibro per una ricompensa non certo sufficiente a mantenere il vizietto delle scommesse. E già all'inizio lo vediamo in rocamboleschi inseguimenti e alle prese con goffi figuri che vorrebbero da lui riscuotere. Lui è un zuzzurellone ma pur sempre abile di mano e pistola così che riesce a trarsi di impaccio con relativa facilità. Lei è Nicole, Jennifer Aniston, la moglie in carriera, la giornalista d'assalto che è sulle tracce di un finto suicidio; può infatti un suicida lanciarsi nel vuoto da un palazzo di testa?? sembra infatti, e lei ne è convinta, che uno che vuol farla finita si getta sempre di piedi. Nel suo indagare ha però urtato con la macchina un cavallo della polizia con in sella, a suo dire,  un "culone" che l'aveva denunciata e sempre presa dall'indagine non si è presentata in tribunale e la giudicessa ha subito spiccato un mandato di cattura. Quando il marito riceve l'incarico di catturarla si lascia andare a scene di esultanza pregustandosi il momento di pareggiare i conti con la mogliettina che l'ha piantato, per incompatibilità, dopo nove mesi di matrimonio. La riacciuffa subito e lei giocherà tutte le carte, seduzione compresa, coinvolgendo il pimpante maritino in un losco giro di poliziotti corrotti, tra inseguimenti, fughe, equivoci, salvandogli pure la vita. Portata in cella dall'irreprensibile Milo troverà il modo di farsi lui stesso arrestare e sbattere nella cella accanto. L'appassionato  bacio tra le sbarre che sancisce la riappacificazione della coppia è ben zoomato e corona l'happy end. La pace domestica di casa mia è salva. Jennifer Aniston, per tutto il film con un abitino a tubino attillato molto sexy, stranamente adatto sia all'amore che all'azione, è bellissima. Figlia d'arte, suo padre John Aniston (Anastassakis) attore greco, trasferitosi negli Usa e Nancy Dow sua madre, attrice e modella italo-irlandese, è stata tenuta a battesimo dal Tenente Kojak in persona e dal quale avrà ereditato la grinta. Gerard Butler, scozzese, lo ricordiamo per l'aitante Leonida nel film 300 e altri film d'azione.



Il cacciatore di ex - The Bounty Hunter - Flag 2010
Regia: Andy Tennant
con
Jennifer Aniston: Nicole Boyd
Gerard Butler: Milo Boyd
Christine Baranski: Kitty Hurley
Jason Sudeikis: Stewart
Jeff Garlin: Sid

Commenti

  1. Grande ZIO!
    Un'ottima commedia, brillante e molto originale. La bellissima Jennifer senza ricorrere a stratagemmi di nudo, piano piano sostituisce lo stereotipo della donna 'acqua e sapone' che negli anni '80, e successivamente '90 apparteneva a Meg Rayan.

    RispondiElimina
  2. ma allora celesai le cose!!
    sempre più competente e cinefilo
    d'assato oserei dire
    ;-))
    grazie

    RispondiElimina
  3. diciamo più belli che bravi ... ma adatti per una commedia leggera.
    Meg Ryan è di un altro pianeta, rispetto alla ex moglie di Brad Pitt.

    RispondiElimina
  4. no!! un altro pianeta no assolutamente
    passi la differenza è naturale che ci sia ma come bellezza e bravura è a mio avviso nettamente a favore della greco-americana
    se dovessi accoppiarmi poi con una di loro non esiterei a scegliere manco un secondo
    ;-))

    RispondiElimina
  5. uno dei peggiori film mai passati su sky e con un Aniston che può forse solo vantarsi di aver fatto Friends.

    RispondiElimina
  6. talmente brava la greco-americana che è tornata a far fiction ... in quanto a bellezza non si discute ... se non altro è più giovane e meno rifatta della ryan odierna ... con questo non voglio dire che la ryan sia la streep ... ma è come dire che la aniston è chiellini (in certi movimenti è goffa uguale) e la ryan terry ... la streep è scirea ...

    RispondiElimina
  7. la mia preferita al momento e' la natalie portman (un po' magra) ma che viso in black swan...e sa pure recitare!!!!! (cielo apriti)
    un altro film con natalie molto bello che fa ridere e piangere e' garden state...woschiiiit

    RispondiElimina
  8. uno dei peggiori film mai passati su sky e con un Aniston che può forse solo vantarsi di aver fatto Friends.

    ------------
    :D

    RispondiElimina
  9. la mia preferita al momento e' la natalie portman (un po' magra) ma che viso in black swan...e sa pure recitare!!!!! (cielo apriti)
    -------------------
    esatto recitare ... sembra che sia un di più per le attrici attuali ... come un impiegato che dicesse "sai so usare anche il PC" ...
    bravo mark.

    RispondiElimina
  10. Non toccatemi la Jennifer. Grazie.
    Ma anche la Meg. Insomma aria e acqua. :-D


    Di film c'è di peggio, molto di peggio....

    RispondiElimina
  11. Quoto Mark. Ottima la Portman.

    Ti è piaciuto il cigno nero? (non l'ho ancora visto quindi niente spoiler. Thanks :) )

    RispondiElimina
  12. ....Il Grinta con il mio attore preferito...


    Zio ce la sai una cosa?
    Ho la versione in dvd di Miracolo a Milano, di De Sica. :))

    RispondiElimina
  13. Non toccatemi la Jennifer. Grazie.
    Ma anche la Meg. Insomma aria e acqua. :-D


    Di film c'è di peggio, molto di peggio....

    ---------------------------
    aria ... appunto ... si da l'aria di essere un attrice ;-)

    infatti come commedia leggera va più che bene ... di peggio? concordo basta chiedere a de laurentis ...

    RispondiElimina
  14. miracolo a milano mitico
    giuseppe 100 lire ..
    se ricordo bene sarebbe da pubblicarlo se solo volessi mettertici caro nice ...
    @mark quotone
    la portman è la mia favorita
    vedi che leon qui sul blog è secondo solo ai mitici L&H
    @gobbo
    @€#``#£§

    RispondiElimina
  15. cigno nero

    si mi e' piaciuto molto.. si potrebbe criticare trama e qualcos altro, forse tutto sommato il contrasto tra bianco e nero e' un po' troppo evidente...
    ma lei la vedi in 90% del film, come accompagnata da una handy-camera...regge da solo tutto il film e lo porta su un altro livello..belle le scene di danza anche, molto brava lei in tutto....per me vince l'oscar di sicuro (premio del cazzo, ma per dire).....8.5/10

    RispondiElimina
  16. Le commedie sono tutte leggere...altrimenti...

    Per dirne una chi si avvicina oggi ai grandi classici e provasse rivederli li troverebbe....atrofizzati?

    Uno su tutti: 'A qualcuno piace Caldo'. L'umorismo fine di quel grande genio che è stato Billy Wilder non troverebbe oggi quel grande successo che diversamente è stato il film nel 1959. In fondo conoscere un adolescente che sappia che in quegli anni gli americani erano circondati dal protezionismo (sul quale si basa parte della storia) è come vincere un terno al lotto.

    L'ho rivisto recentemente (se non ricordo male dicembre) e trovo che Curtis e Lemmond siano semplicemente fantastici.

    RispondiElimina
  17. e' filmato in stile THE WRESTLER, film dello stesso regista...infatti i due film sono come fratello e sorella...ma cigno nero lo trovo meglio

    RispondiElimina
  18. miracolo a milano mitico
    giuseppe 100 lire ..
    se ricordo bene sarebbe da pubblicarlo se solo volessi mettertici caro nice ...

    ------------------

    ehehe...esatto!
    Zio lo sai mi piacerebbe molto ma devo trovare del tempo. Vediamo dai... :)

    Un altro film che andrebbe messo online è 'Un pesce di nome Wanda'.... spettacolare.....nnnoooonnnnnn crrreddd...iii...zzzz....iiii.....ooooo... :-D

    RispondiElimina
  19. @Mark

    Lo guardo nel week, promesso...o guardo The Wrestler?...vediamo che dice mia moglie. :-D

    Nell'ordine voglio rivedere:

    Casino
    Barry Lyndon
    La sottile linea rossa

    RispondiElimina
  20. quindi mark niente di tutte quelle critiche che gli sono piovute addosso ai tuoi occhi??
    bene è così che vi voglio ognuno con la sua capacità di interpretare il film senza esser mai deviati da ciò che dice la critica e tantomeno ..
    il gobbo


    ehehehee

    RispondiElimina
  21. wandaaaaa!!
    mitica se lo rivedo lo pubblico senz'altro e poi sai che sono innamorato della curtis
    gnoccolona unica!!!!!!

    RispondiElimina
  22. senza contare che abbiamo il carca
    a regime ridotto ...
    quando sarà finalmente sobrio lo vedremo nelle sue mitiche visioni

    RispondiElimina
  23. ehehe....fisico da urlo..aveva...oggi non saprei, è sparita dalla circolazione. :(

    RispondiElimina
  24. Le commedie sono tutte leggere...altrimenti...

    ----------------
    non direi ... anzi commedia-tragedia sono alla fine la stessa faccia della realtà ... totò faceva commedie ... ma erano tutto fuorchè leggere ... anzi direi che la vera commedia e il vero comico sono tutto fuorchè leggeri ... si pensi solo alla commedia all'italiana del caro monicelli ...

    citi Wilder ... infatti la grandezza di un regista, come di uno scrittore, di un artista in genere è saper cogliere i punti deboli dell'epoca che sta vivendo.
    Oscar Wilde come scriverebbe nell'inghilterra odierna? sicuramente in modo diverso ... i futuristi oggi che scriverebbero nel loro manifesto? e dove lo pubblicherebbero? a Parigi? o a Berlino? ... beh torno alle mie pratiche ...

    RispondiElimina
  25. quindi mark niente di tutte quelle critiche che gli sono piovute addosso ai tuoi occhi??
    bene è così che vi voglio ognuno con la sua capacità di interpretare il film senza esser mai deviati da ciò che dice la critica
    _______________
    sveggliiaaaa zio!!! non ho scritto questo ("si potrebbe criticare trama e qualcos altro"). ma in fondo non voglio sempre fare il pingo paolino, si parla di film hollywoodiani, ultimamente si e' abbituati a spazzatura molto peggiore...forse non e' un capolavoro, ma e' un buon film.....i 90min per me sono passati come 45 e' questo e' sempre un buon segno....lei ti prende subito e non ti lascia piu..natalie da sola per me vale il bilgietto(al amore non si commanda), tutto il resto e' contorno....infatti ho dato 8.5/10 e non 12/10 heheh....no no scherzo guardalo e' buono ehh lei e' buoana

    RispondiElimina
  26. no dicevo son contento che ti sia piaciuto perchè io ho letto critiche
    severe e appunto preferisco sapere da te che non dai critici di professione
    infatti questo blog è un diario di cinema visto da noi e senza influenze esterne di professionisti della critica e recensione
    lo guarderò di sicuro quando passa su sky

    RispondiElimina
  27. non direi ... anzi commedia-tragedia sono alla fine la stessa faccia della realtà ... totò faceva commedie ... ma erano tutto fuorchè leggere ... anzi direi che la vera commedia e il vero comico sono tutto fuorchè leggeri ... si pensi solo alla commedia all'italiana del caro monicelli ...

    ----------------

    Di quel tipo......

    RispondiElimina
  28. sisi avevo capito e anche questo che mi piace in voi che dite la vostra senza troppo leccaculismo e cazzi vari... "mi piace la voce di chi non si sente."

    ma lo sai che io tra i miei film preferiti ho anche spazzatura grande grande haha per esempio THEY LIVE (film science fiction 80a di carpenter)...o anche nella musica....al cuore non si commanda...perquesto alla fine la critica del arte in generale e' sopravalutata e non ha molta importanza per me...alla fine e' piu bello un cerchio o un quadrato? non la sapremo mai....anzi io per me lo so: il cerchio!!!

    RispondiElimina
  29. Mark ma io ho anche

    Fracchia la belva umana tra i miei film cult!!!! Un filmone!

    RispondiElimina
  30. Gerard butler...nun se pò vedè...
    quell'uomo è stato distrutto da 300..
    vedersi una commedia dove pensi sempre che possa gridare SPARTAAAAA..

    :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

I sei della grande rapina

Solo per vendetta

Jack Reacher - Punto di non ritorno