Romeo and Juliet by William Zeffirelli

Dove sono questi nemici? Capuleti .. Montecchi ... vedete che frutti ha dato il vostro odio?? il Cielo ha deciso di uccidere i vostri figli con l'amore .. e io che non ho saputo punire in tempo le vostre sciagurate fazioni ho perduto tanti cari amici e parenti ... siamo tutti colpevoli ... tutti puniti !!!!..

un livido silenzio è sceso su Verona neppure il sole osa affacciarsi all'orizzonte perchè mai storia fu più dolorosa e triste di quella di Giulietta e del suo Romeo

il film è di una bellezza unica come del resto tutti i films di Franco Zeffirelli e in questo particolarmente bravo a lanciare nel mondo del cinema i 2 protagonisti: Leonard Whiting Romeo e Olivia Hussey Giulietta che fecero incetta di "cuori" all'epoca tra gli altri ricordo la figura di Mercuzio reso magistralmente da John McEnery e via via tutti gli altri bravissimi come nella tradizione del maestro che tira fuori il massimo dagli attori. A proposito di Shakespeare mi viene in mente che durante una visita a Pompei mi imbattei in 2 stupendi mosaici che raffiguravano una scena di amore tragico dello stesso tipo e mi si faceva notare come il Bardo traesse ispirazione per le sue opere da vecchi racconti o dipinti .. Un' ultima raccomandazione: .. una lacrima è d'obbligo .. come minimo

Romeo e Giulietta 1968
di Franco Zeffirelli

Interpreti e personaggi
Leonard Whiting: Romeo
Olivia Hussey: Giulietta
John McEnery: Mercuzio
Milo O'Shea: Padre Lorenzo
Pat Heywood: La Balia
Robert Stephens: Il Principe di Verona
Michael York: Tebaldo
Bruce Robinson: Benvolio
Paul Hardwick: Lord Capuleti
Natasha Parry: Lady Capuleti
Antonio Pierfederici: Lord Montecchi
Esmeralda Ruspoli: Lady Montecchi
Roberto Bisacco: Conte Paride
Bruno Filippini: il menestrello

Commenti

  1. Zeffirelli grande esteta del cinema, ma spesso per questa sua maniacale ricerca della bellezza assoluta rende il suo cinema freddo e staccato ...

    RispondiElimina
  2. No Gobbo, non così, questo è caldo
    come il Sahara e Gesù di Nazareth pure e Amleto e la Bisbetica Domata e Francesco d'Assisi ..
    possiamo solo imputargli di essere
    antijuventino ;-))
    ma come regista - nello squallido scenario italiano - è un lusso

    RispondiElimina
  3. Ecco hai citato il gesù di Nazareth ... icona dell'estetismo e della mancanza di ricerca storica ... il cinema non è solo immagini patinate ma anche pugni nello stomaco ... che poi lo scenario italiano sia squallido sono d'accordo ma la colpa è anche dei baroni alla zeffiro ...

    RispondiElimina
  4. Mah!! io ho amato il Gesù in tutte le salse sia la long version per la tivù che il film vero e proprio
    dico che tutti gli interpreti hanno reso magistralmente le parti e Robert Powell senz'altro il più
    vero dei tanti visti al cinema direi un'icona quasi un santino quasi il vero volto che uno si aspetterebbe
    .. tra questo e la macelleria di
    Gibson che fa recitare in aramaico
    non ho dubbi e ti dirò lo preferisco di gran lunga a tutti i precedenti e futuri della storia di Cristo ..
    non sempre Zeffirelli ha lasciato il segno ma credo che con Romeo e Gesù abbia fatto bingo e sia
    passato alla storia del cinema

    RispondiElimina
  5. "vero dei tanti visti al cinema direi un'icona quasi un santino quasi il vero volto che uno si aspetterebbe"

    un cattolico forse ... che pensa che i giudei hanno gli occhi azzurri e i boccoli biondi ... e che gesù fosse un prete effeminato e non un rivoluzionario ...

    RispondiElimina
  6. beh non era certo figlio di ebrei
    intesi come razza con caratteristiche somatiche ben precise .. ma di un pò lo sai come è stato concepito??
    un tantino fuori dagli schemi naturali non trovi?

    RispondiElimina
  7. adesso arriva giuliano ferrara e ci dice che era palestinese ... ma leggettevi la bibbia prima di sparare cazzate ... se sapete che cosa è ...

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

Gli invincibili fratelli Maciste

Maciste contro i tagliatori di teste

O' Cangaceiro

Gianni & Pinotto - Africa strilla